centro studi e consulenza sulla disabilità

Convegno DOPO DI NOI Carcare (SV) 15.06.2017

Convegno DOPO DI NOI  Carcare (SV) 15.06.2017
        
 
INCONTRO PUBBLICO
 
“IL DURANTE E IL DOPO DI NOI”
La nuova legge e le esperienze già consolidate
Prospettive ed opportunità

Giovedì 15 giugno 2017
dalle ore 14.30 alle ore 17.30





 
Centro Diurno via Nazionale Piemonte 22, Carcare (Sv)
 
Con la legge 22 giugno 2016, n. 112, il Parlamento ha approvato la cosiddetta norma sul “dopo di noi”. L’obiettivo è quello di attuare l’art. 19 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità il quale impone agli Stati che “le persone con disabilità abbiano la possibilità di scegliere, su base di uguaglianza con gli altri, il proprio luogo di residenza e dove e con chi vivere e non siano obbligate a vivere in una particolare sistemazione.“
Si prevede una la progressiva “presa in carico della persona interessata” già durante l’esistenza in vita dei genitori anche al fine di evitare l’istituzionalizzazione, potenziando programmi di inclusione sociale e di valorizzazione delle abilità.
Tutto sarà demandato alla sua applicazione concreta e alle decisioni dei singoli/gruppi/enti di tutelare ed indirizzare risorse alla cura e all'assistenza dei propri cari con adeguate garanzie di tutela e di gestione.
 
PROGRAMMA
 
14.30           Saluti ed introduzione (Dott. Marcello Macario)
15.00           La nuova legge sul Dopo di noi ed alcune esperienze positive già esistenti                 
​                   (Avv.ti Cristina Ageno  e Silvia Bruzzone)
15.30           Tavola rotonda; proposte operative e primi progetti concreti di attuazione
 
               

Legittimo il licenziamento per utilizzo improprio dei permessi ex legge 104/1992

Legittimo il licenziamento per utilizzo improprio ...

La Cassazione, con la recente sentenza n.17968/2016, ha rigettato il ricorso di una dipendente, proposto dopo che la stessa era stata licenziata dal Comune presso il quale lavorava. I giudici hanno stabilito che integra un illecito disciplinare e una grave violazione degli obblighi gravanti sul dipendente, rende pertanto sempre legittimo il licenziamento per giusta causa.
In senso analogo si era già espressa la Cassazione con la sentenza del 30 aprile 2015, n. 8784, con cui la Corte aveva dichiarato legittimo il licenziamento irrogato ad un lavoratore in considerazione del fatto che il permesso non era stato utilizzato per curare la madre disabile, ma al fine di  "dedicarsi a qualcosa che nulla aveva a che vedere con l'assistenza".

Tale comportamento implica  “un disvalore sociale”, poiché il dipendente ha usufruito di permessi per l’assistenza a portatori di handicap al fine di soddisfare delle esigenze personali, scaricandone il costo sulla intera collettività.

 

Il Primo programma d'azione biennale sulla disabilià

Il Primo programma d'azione biennale sulla disabil...
Il testo del Programma d’azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità è disponibile nel sito FISH: http://www.fishonlus.it/2013/03/19/disabilita-approvato-il-programma-di-azione/